Ogni qual volta cerco di scrivere qualcosa su Italo Calvino e trarre qualche conclusione sulla sua grande opera di scrittore sono sempre preso dalle vertigini, sebbene non abbia la tracotanza di voler dire qualcosa di definitivo, o di voler esporre un analisi innovativa.

Questo, tra l’altro, non sarebbe possibile per svariati motivi: in particolare, oltre alla brevità di questo articolo, il fatto che Calvino sia – a mio parere – il più grande scrittore italiano del Novecento e uno dei più grandi della letteratura mondiale. Ma soprattutto credo non sia possibile definire Calvino, data la natura proteiforme della sua opera, connaturata dall’inizio alla fine da un costante sperimentalismo:

Ti prepari a riconoscere l’inconfondibile accento dell’autore.
No. Non lo riconosci affatto. Ma, a pensarci bene, chi ha mai detto che questo autore ha un accento inconfondibile?
Anzi, si sa che è un autore che cambia molto da libro a libro. E proprio in questi cambiamenti si riconosce che è lui.
Qui però sembra che non c’entri proprio niente con tutto il resto che ha scritto, almeno a quanto tu ricordi. [Se una notte d’inverno un viaggiatore]

Insomma, questo articolo mira soltanto, come è facile evincere dal titolo, a ricordalo a quasi novant’anni dalla sua nascita e invogliare i più giovani alla lettura delle sue opere, che sono dei classici. Secondo la famosa definizione tratta da Perché leggere i classici, “un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire“.

Del Calvino intellettuale ci manca il suo essere schierato, nonostante fosse meno rumoroso dell’altro grande intellettuale del Novecento italiano, Pier Paolo Pasolini; ma, di certo avrebbe fatto sentire la sua voce in questo triste periodo della stagione italiana.

Leggete Calvino, non tradirà le vostre aspettative. Ecco alcuni titoli imprescindibili:

Il sentiero dei nidi di ragno
Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente
Le città invisibili
Se una notte d’inverno un viaggiatore
Palomar

Buona lettura!

di Daniele Pitzalis