Autore:

La nausea

Editori:Einaudi

Descrizione:

Descrizione

Questo romanzo trasgressivo e ricchissimo ci restituisce il disagio della pace in agonia in Francia, nell’Europa, nel mondo alla vigilia della seconda guerra mondiale.


Compra

Autore:Sartre Jean-Paul

Scorre lento… come la vita nei periodi di pausa dalla vita…

L’Io narrante, Antoine Roquetin è impegnato in estenuanti ricerche sul marchese di Rollebon, vissuto nel ‘700, e, con le sue riflessioni filosofiche, ci descrive un’angoscia esistenziale più che mai attuale.

La nausea è dappertutto… ma c’è un modo per resistere, per non limitarsi a “sopravvivere a se stessi”. Sartre lo trova…

Il voto che assegno è 6 e mezzo. L’ho letto qualche anno fa, ma ricordo che un po’ mi deluse… Forse perché vi avevo riposto aspettative eccessive, come spesso capita con i libri che hanno fatto la storia della letteratura.

Lo sai, mettersi ad amare qualcuno, è un’impresa. Bisogna avere un’energia, una generosità, un accecamento… C’è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa

Qualche curiosità:

La Nausea” è stata oggetto di diverse revisioni… Pensate che la prima versione risale al 1931, mentre la stesura definitiva è del 1938.

Il titolo originario, invece, era “Melancholia”, dalla stampa di Albrecht Dürer, 1514.

Recensione di Marika Piscitelli

Recensioni

There are no reviews yet.

Be the first to review “La nausea”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *